Il diritto di contare – di Theodore Melfi

Attitudine al cambiamento, raggiungimento degli obiettivi, visualizzazione del proprio futuro
  • il diritto di contare

Il diritto di contare è un film basato su una storia vera. Parla di 3 donne afroamericane che negli anni ’70 lavoravano presso la NASA, con tutti i pregiudizi razziali e sessisti ancora fortemente radicati in America. Grazie ai conteggi di una di loro, Katherine Johnson, il primo uomo è riuscito a compiere un’intera orbita intorno alla terra all’interno di una navicella spaziale (Missione Apollo 11 e Programma Mercury).

Gli spunti di riflessione nel film sono tanti. Mi piace sottolineare in modo particolare la determinazione e la tenacia delle tre donne protagoniste nell’ottica del raggiungimento dei loro obiettivi, ognuna nel proprio campo. È uno stupendo esempio di come tutto sia realmente nelle nostre mani. Quando desideriamo fortemente qualcosa e ci impegniamo seriamente per ottenerla!

Il potere della visualizzazione (“io sono già nello spazio” dice Mary Jackson), cioè la capacità di vedersi già quando si sarà raggiunto l’obiettivo. Lo rende più vicino, più concreto, più reale. È una delle armi vincenti per aumentare enormemente le probabilità di successo. Lei vuole diventare ingegnere. Per farlo capisce che deve diventare la prima, la più brava, visto che non può cambiare il colore della sua pelle. Solo con l’impegno, la costanza e la determinazione potrà vincere i pregiudizi e la mentalità retrograda in cui vive. Solo così potrà influenzare l’ambiente in cui vive.

L’attitudine al cambiamento dimostrata da Dorothy Vaughan, alla vista del primo computer montato in una stanza intera presso la NASA. Ha cominciato a capire come poter programmare le schede per farlo funzionare. È diventata un’esperta, laddove altri, anche uomini, avevano fallito. E ha insegnando alle sue colleghe lo stesso lavoro. Ha preteso di portarle tutte con sé nel nuovo incarico. Grandioso esempio di Leadership riconosciuta. Rinuncia alla sua promozione quando capisce che le sue amiche e colleghe non sarebbero state spostate d’ufficio. Insegna loro le competenze per ricoprire il nuovo ruolo, che Dorothy individua come ruolo del futuro. Dà loro l’esempio imparando per prima e poi le incita a fare altrettanto. Accetta il nuovo incarico di responsabile solamente quando ha la certezza che tutte le sue colleghe passeranno nel suo nuovo reparto.

I film come questo, che raccontano casi realmente accaduti, ci fanno capire che nulla è impossibile se davvero lo vogliamo! Dobbiamo imparare a concentrarci sulle nostre zone d’influenza e di controllo per poter cambiare il mondo che ci circonda e raggiungere i nostri obiettivi.

Se lo vuoi davvero lo otterrai!

 

di Federica Ferrante

Il diritto di contare

Corsi Correlati per Il diritto di contare

 

Category
Attitudine al cambiamento, Raggiungimento degli obiettivi, Visualizzazione del proprio futuro
Tags
attitudine al cambiamento, donne, film, il diritto di contare, raggiungimento obiettivi, visualizzazione del proprio futuro